Home
News
Informative Recenti
Che cosa è la F.I.A.S.
Definizione di Veicolo Storico
Registro Storico F.I.A.S.
Certificato di Identità Veicolo Storico
Controllo di Certificato di Identità Veicolo Storico
Come associarsi
Segreteria telematica F.I.A.S.
Normativa Veicolo Storico
FAQ
Fotoannunci Veicoli Storici
Recapiti e contatti
Link Utili
Reale Mutua Assicurazioni -  Agenzia di Palermo
Informative recenti

La Corte Costituzionale annulla l’art.50 della legge Regione Siciliana n.3/2016  recante “Disposizioni in materia di tassa di circolazione”.

Si rende noto che con sentenza n.133 depositata in data 07/06/2017 la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art.50, commi 1, 2, 3 e 6, della legge della Regione siciliana 17 marzo 2016, n. 3 (Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2016. Legge di stabilità regionale), recante “Disposizioni in materia di tassa di  circolazione”.

La suddetta norma era stata impugnata (leggi il testo dell’impugnativa) dal Presidente del Consiglio dei Ministri, rappresentato e difeso dall’Avvocatura generale dello Stato, con ricorso notificato il 17-23 maggio 2016 e depositato nella cancelleria della Corte in data 24 maggio 2016.

La sentenza della Consulta produce l’immediato effetto dell’annullamento della norma in oggetto tamquam non esset (come se non fosse mai esistita).

Allegati:

--------------------

Tassa automobilistica 2017:   in Sicilia i veicoli ultraventennali sono veramente esentabili dal bollo auto?

Sin dall’inizio del mese di gennaio del corrente anno sono pervenute alla segreteria della FIAS numerose  richieste di pareri e chiarimenti relativi alla “reale” portata del comma 2 dell’art.50  della legge n.3 del 17/03/2016 (Legge di Stabilità regionale siciliana 2016),  recante “Disposizioni in materia di tassa di circolazione”.

Quello che in buona sostanza veniva, e viene tuttora, richiesto di sapere é se la norma in oggetto abbia di fatto reso esentabili dalla tassa automobilistica (il cosiddetto bollo auto) i veicoli costruiti da almeno venti anni e di proprietà di persone residenti in Sicilia.

Il dubbio è molto più che legittimo stante il fatto che la normativa in oggetto istituisce una “tassa di circolazione” forfettaria per i suddetti veicoli, ma non dispone la contestuale esenzione dalla “tassa automobilistica” (intesa anche “di possesso” o “bollo auto”). La questione non è assolutamente da sottovalutare poiché i contribuenti interessati potrebbero difatti essere assoggettati contemporaneamente ad ambedue le tipologie di tributo.

A rendere la questione in oggetto meritevole di dovuta attenzione contribuiscono anche le modalità con le quali i competenti uffici regionali ed il concessionario regionale di riscossione delle tasse automobilistiche hanno “gestito” la nota vicenda dell’esenzione automatica per i veicoli ultratrentennali, vicenda ricondotta nell’alveo della legalità grazie al tempestivo e risolutivo intervento della FIAS (vedasi a tal fine il nostro comunicato Tassa automobilistica 2017: ripristinata in Sicilia l’esenzione automatica per i veicoli ultratrentennali” presente nella sezione Informative Recenti del presente sito internet).

Della questione abbiamo ufficialmente investito gli uffici ed enti a tal uopo istituzionalmente preposti  (Servizio 2 -Tassa Automobilistica - del Dipartimento Regionale delle Finanze e del Credito della Regione Siciliana ed A.C.I. – Servizio Gestione Tasse Automobilistiche) a mezzo della nota r.a.r. del 10/05/2017 che, per opportuna conoscenza di chi legge, viene allegata alla presente

Seguiranno aggiornamenti.

Allegati:

--------------------

Tassa automobilistica 2017: ripristinata in Sicilia l’esenzione automatica per i veicoli ultratrentennali.

Si rende noto che, a seguito del tempestivo e decisivo intervento della F.I.A.S. presso la Regione Siciliana – Dipartimento delle Finanze e del Credito – Servizio 2 Tasse Automobilistiche, è stata di fatto ripristinata l’applicazione in Sicilia della Legge 21/12/2000 art.63 - commi 1 e 4 che prevede l’esenzione automatica della tassa automobilistica per tutti i veicoli ultratrentennali, senza subordinazione ad alcun procedimento di tipo autorizzativo od iscrizione a registri storici.

L’ACI – Automobile Club d’Italia - ente preposto dal mese di Luglio 2016 alla riscossione della tassa automobilistica in Sicilia aveva difatti non solo “oscurato” in Sicilia la sopracitata e tuttora vigente Legge 21/12/2000 art.63 - commi 1 e 4, ma finanche, ed in modo del tutto illegittimo, esteso a tutti i veicoli ultratrentennali immatricolati in Sicilia quanto previsto dalla risaputa legge regionale 17/03/2016 art.50 - comma 1, modificando in tal senso l’archivio regionale tributario e di riscossione.
La clamorosa ed incredibile “svista” avrebbe, tra gli altri danni, causato problemi non di poco conto agli incolpevoli ed inconsapevoli contribuenti siciliani/possessori di veicoli ultratrentennali, ai quali tra un paio d’anni il novello e solerte ente di riscossione avrebbe ovviamente recapitato avvisi per omesso od insufficiente versamento della intera tassa automobilistica (non dovuta).

La F.I.A.S., nell’interesse di tutti i possessori di veicoli ultratrentennali siciliani, ha anche richiesto al predetto Dipartimento del Credito e delle Finanze che l’ACI, autore del suddetto “disservizio”, provvedesse automaticamente e con tempestività al rimborso integrale delle tasse automobilistiche eventualmente già versate per intero dagli incolpevoli contribuenti siciliani. Per la qual cosa la F.I.A.S., coadiuvata per l’occasione da alcune associazioni per la tutela dei diritti dei consumatori, vigilerà sul corretto e trasparente svolgimento delle procedure poste in essere.
Seguiranno aggiornamenti.

Allegati:

--------------------

Bollo 2017 veicoli ultratrentennali Sicilia
Si ricorda e si ribadisce che tutti i veicoli storici ultratrentennali sono esenti dal pagamento della tassa automobilistica in virtù della Legge 21/11/2000 n.342 – art.63 comma 1. L'esenzione è automatica.
Se però il suddetto veicolo ultratrentennale è posto in circolazione su strade e aree pubbliche è dovuta una tassa di circolazione forfettaria di € 25,82 per gli autoveicoli e di € 10,33 per i motoveicoli (comma 4).
La tassa forfettaria è dovuta per l'intera annualità e non è assoggettabile a sanzione in caso di ritardato pagamento.

Questa tassa di circolazione non va pagata se il veicolo rimane inutilizzato, senza mai circolare su aree pubbliche; se invece, circola, il conducente deve portare con sé la ricevuta di pagamento della tassa di circolazione perché può essere effettuato il controllo su strada da parte degli organi di polizia.

Poiché in fase di pagamento della tassa 2017 sono state segnalate discordanze tra gli importi sopra indicati e quanto richiesto da sportelli ACI, Delegazioni ACI ed altri riscossori telematici abilitati dalla Regione Siciliana, si invita ad effettuare il versamento del suddetto tributo presso Poste Italiane Spa tramite bollettino di conto corrente postale prestampato per tasse automobilistiche, sul numero di c.c.p. 784900 intestato a: Regione Sicilia – causale: Tassa automobilistica Legge 21/11/2000 n.342 – art.63 comma 4.

--------------------

"ZTL Palermo ed autoveicoli d'epoca e d'interesse storico e collezionistico".
La recente istituzione della Zona a Traffico Limitato (ZTL) nel centro storico di Palermo prevede la possibilità di inserimento nella cosiddetta "Lista bianca" di "autoveicoli d'epoca e di interesse storico e collezionistico" (cioé iscritti nei registri di all'art.60 del Nuovo Codice della Strada (D. L.vo n.285/92 e s.m.i.) e muniti di relativi Certificati d'Identita'(definiti anche "Omologazione").
Si invita pertanto a prestare la massima attenzione sul possesso o meno dei requisiti richiesti dalla scheda 7.7 del Disciplinare tecnico della ZTL, astenendosi assolutamente dall'iscrivere il proprio autoveicolo nella predetta Lista bianca in assenza di essi, al fine di non incorrere successivamente in eventuali sanzioni.

--------------------

Bollo 2016 veicoli storici con meno di 30 anni in Sicilia
Dal 1 Gennaio 2015 i veicoli con meno di 30 anni di età sono tenuti al pagamento del bollo auto intero calcolato in base ai Kw. Ciò ai sensi dell'art.1 comma 666 della legge 23/12/2014 n.190 (Legge di Stabilità 2015) che ha modificato in tal senso l'art.63 della legge 342/2000 abrogandone i commi 2 e 3.

La Regione Siciliana con l'art.50 della legge regionale n.3/2016 (legge di Stabilità regionale 2016) ha introdotto tuttavia la tassa di circolazione forfettaria di € 75,00 esclusivamente per i veicoli risultanti iscritti nei registri di cui al D.M.17/12/2009 (ASI, Registri Fiat, Lancia, Alfa Romeo ed FMI). Il Governo nazionale ha però impugnato davanti la Corte Costituzionale la suddetta legge regionale per profili di incostituzionalità poiché la Regione Siciliana non avrebbe il potere di istituire nuove tasse automobilistiche, essendo questa una prerogativa esclusiva dello Stato (leggi testo impugnativa).

Per quanto sopra si consiglia pertanto il pagamento integrale in base ai Kw. della tassa di possesso per i veicoli con meno di 30 anni , anche per i veicoli risultanti iscritti nei registri di cui al D.M. 17/12/2009. Ciò almeno fino al pronunciamento da parte della Corte Costituzionale sull'impugnativa promossa dal Governo nazionale.

 
Powered by Informatica Netizen |